Piazza Affari positiva in un’Europa prudente


(Teleborsa) – Giornata negativa per le Borse europee, mentre Piazza Affari resiste sulla parità. A penalizzare i mercati, che si muovono in scia con le performance negative dell’Asia e di Wall Street, concorrono il dato dell’inflazione USA e le preoccupazioni per nuovi rialzi dei tassi USA.

L’Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,27%. Seduta in lieve rialzo per l’oro, che avanza a 1.704,3 dollari l’oncia. Sessione debole per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia con un calo dello 0,17%.

In lieve rialzo lo spread, che si posiziona a +228 punti base, con un timido incremento di 3 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 3,99%.

Nello scenario borsistico europeo resta vicino alla parità Francoforte (-0,15%), sottotono Londra che mostra una limatura dello 0,66%, e piatta Parigi, che tiene la parità.

Il listino milanese mostra un timido guadagno, con il FTSE MIB che sta mettendo a segno un +0,67%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 24.431 punti.

Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (+0,01%); sulla stessa linea, pressoché invariato il FTSE Italia Star (+0,05%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in primo piano Banco BPM, che mostra un forte aumento del 3,56%.

Decolla Nexi, con un importante progresso del 3,41%.

In evidenza BPER, che mostra un forte incremento del 3,20%.

Svetta Fineco che segna un importante progresso del 2,99%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Hera, che continua la seduta con -2,30%.

Sotto pressione Italgas, con un forte ribasso dell’1,15%.

Soffre Leonardo, che evidenzia una perdita dell’1,13%.

Preda dei venditori A2A, con un decremento dell’1,04%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, OVS (+2,50%), Tamburi (+2,45%), Sesa (+1,75%) e ERG (+1,22%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Caltagirone SpA, che continua la seduta con -5,13%.

Si concentrano le vendite su Banca MPS, che soffre un calo del 2,96%.

Vendite su Buzzi Unicem, che registra un ribasso dell’1,88%.

Seduta negativa per IREN, che mostra una perdita dell’1,82%.



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.